I Married My Mother Un film di Domenico Costanzo

non disponibile

In visione dalle 21 di gio. 3 giugno 2021 per 48 ore

"L'universo obbedisce solo alla legge dell'amore ... al resto, l'universo si ribella ..." Saverio scopre che la sua amata madre, Rosa, è affetta dalla sindrome di Alzheimer.

Disturbato da questa scoperta, decide di portarla a casa sua, ma a causa di problemi familiari che sorgono, presto è costretto a portarla in una residenza sanitaria assistita.

Un giorno, a casa di sua madre, trova per caso delle lettere d’amore che suo padre le aveva scritto. Saverio le legge a sua madre, e inaspettatamente si rende conto che le emozioni sopite riaffiorano prepotentemente in lei.

Decide insieme all’animatore di rappresentarle in uno spettacolo. Queste lettere d’amore, attraverso il meccanismo della reminiscenza, “sconfiggeranno”, almeno per un attimo, la sindrome di Alzheimer… e il figlio Saverio, attraverso queste, avrà a sua volta dei benefici, riscoprendo il significato della parola amore.

“Questo è il film che non avrei mai voluto fare, perché racconto in modo autobiografico un evento doloroso che ha sconvolto la mia vita, e cioè la malattia di mia madre, la donna che amo di più al mondo e con cui ho condiviso tutto.
Purtroppo è morta quest’anno. il film è dedicato a lei e a mio padre.
La mia speranza è che questo film possa arrivare al cuore delle persone, sensibilizzarle e cercare di far capire una realtà difficile e dolorosa per chi la vive, ogni giorno.
L’Alzheimer è una malattia che colpisce prima di tutto chi ne soffre, ma anche chi gli sta intorno. È una malattia terribile che ti toglie gli affetti, i ricordi, la vita passata, presente e futura, per quanto possa rimanere; ti svuota gli occhi, così come la mente. E in tutto questo molto spesso i parenti lasciano il malato, che vedendolo sempre più assente si convincono che ormai è finita.
Nel film ho voluto sottolineare che non è così, è vero che l’Alzheimer può togliere la luce dagli occhi… ma non dal cuore, finché batte. Perché in fondo al cuore di ognuno di noi, quella “luce” rimane sempre, anche se debole e quasi impercettibile.” (Domenico Costanzo)

Questa votazione è terminata (da 7 giorni).

Cast

Con: Nicola Pecci (Saverio), Rosanna Susini (Rosa), Benedetta Rossi (Giulia), Monica Bauco (Anna), Luciano Casaredi (Luciano), Sergio Forconi (Generale), Alessandro Baccini (Alessandro), Pietro Fornaciari (Pietro), Gaia Nanni (Badante), Alisea Batazzi (Figlia protagonista), Viola Volpi (Figlia protagonista)

RegiaDomenico Costanzo GeneriLungometraggio, sociale Durata 84' Anno 2019 Nazione Italia Formato Digital 2K/ Cinemascope Tag Domenico Costanzo
CAFF-ho-sposato-mia-madre--locandina
I Married My Mother