Ven. 28 maggio 2021
Vergine Giurata
Un film di Laura Bispuri

Riservato

Hana Doda, per fuggire al destino di moglie e serva imposto alle donne nelle dure montagne dell’Albania, segue la guida dello zio e si appella alla legge arcaica del Kanun, che consente alle donne che giurano la loro verginità di imbracciare il fucile e di vivere e agire liberamente come un uomo. Per tutti Hana diviene Mark, Mark Doda.

Hana Doda, still a girl, escapes from her destiny of being a wife and a servant, a future imposed on women in remote village life in Albania. With the help of her uncle’s guidance, Hana appeals to the old Kanun traditional law and takes an oath of eternal virginity for the chance to bear a rifle and live as free as men. For the villagers, Hana becomes Mark, a “sworn virgin”.

 

 

In collaborazione con Vivo film e Istituto Luce Cinecittà

 

Hana Doda, per fuggire al destino di moglie e serva imposto alle donne nelle dure montagne dell’Albania, segue la guida dello zio e si appella alla legge arcaica del Kanun, che consente alle donne che giurano la loro verginità di imbracciare il fucile e di vivere e agire liberamente come un uomo. Per tutti Hana diviene Mark, Mark Doda. Ma qualcosa di vivo pulsa e si agita sotto le nuove vesti. Quella scelta diviene la sua prigione. Quel luogo immenso improvvisamente le sta stretto. Mark decide così di intraprendere un viaggio a lungo rimandato. Lascia la sua terra, arriva in Italia e qui percorre un cammino che è un continuo e sottile attraversamento di due mondi diversi e lontani: Albania e Italia, passato e presente, maschile e femminile. Durante questo percorso Mark decide di riappropriarsi faticosamente del suo corpo. Sperimenta la vertigine del contatto con gli altri, ritrova persone care e amate che la vita gli aveva sottratto e si apre a una possibilità inattesa e proibita d’amore.

Mark riscopre Hana e finalmente ricompone le due anime che da anni popolano il suo corpo. Rinasce al mondo come creatura nuova, libera e completa.

 

Hana Doda, still a girl, escapes from her destiny of being a wife and a servant, a future imposed on women in remote village life in Albania. With the help of her uncle’s guidance, Hana appeals to the old Kanun traditional law and takes an oath of eternal virginity for the chance to bear a rifle and live as free as men. For the villagers, Hana becomes Mark, a “sworn virgin”. But something restless stirs under these men’s clothes. Years later, the immense Albanian mountains and her choice now seem like a prison. Mark decides to set out on a journey, too long put off. He travels to Italy, crossing borders into many different worlds: Albania and Italy, past and present, masculine and feminine.Slowly Mark begins to experience the vertigo of discovering his body, touching other bodies. She finds caring, loving people life had taken away, and opens up to an unexpected chance of love, which the Kanun had denied her.

Mark rediscovers Hana, finally piecing back together the two souls that for years have lived inside her body. She is reborn as a new, free and complete person.

Festival

65° Festival Internazionale del Film di Berlino Competizione ufficiale Tribeca Film Festival Premio Nora Ephron Hong Kong International Film Festival premio Firebird San Francisco International Film Festival premio Golden Gate New Directors Cracovia Film Festival FIPRESCI Globo d'Oro Miglior Opera Pirma 2015
RegiaLaura Bispuri ProduttoreRai Cinema Durata 90’ Anno 2016 Nazione Italia, Svizzera, Germania, Albania, in collaborazione con il Kosovo Tag Bord Cadre films / Colorado Film / Era Film / Laura Bispuri / Match Factory Productions / Rai Cinema / Vivo film
Rassegna

CineAF

CineAF_May Events