Pride Giugno 2020

 

Streeen! in collaborazione con Cooordinamento Torino Pride, Circolo Maurice, Associazione Sunderam, Trans Freedom March e Divine Queer Film Festival

Giugno 2020: il mese del Pride, in cui carri e sfilate avrebbero dovuto riempire le città d’Italia e del mondo per manifestare l’orgoglio dell’appartenenza gay-lesbo-bi-trans-queer, subisce il colpo del social distancing pandemico che non permette il contatto fisico necessario per poter manifestare apertamente una sessualità liberata e non stereotipata.

Noi vogliamo lo stesso celebrare con voi questo mese del Pride, e lo facciamo con gli strumenti a noi consoni, con film, autori e rassegne che danno visibilità al mondo non-eterosessuale nelle sue diverse sfaccettature e componenti.

 
  • Il cinema di Ottavio Mai e Giovanni Minerba, con film Freee! ogni venerdì di giugno 2020
  • film dal Divine Queer Film Festival, festival di cinema indipendente a tematica queer che esplora i temi fluttuanti di genere, diverse abilità e migrazione, presentati su streeen per la Giornata Mondiale Contro l’Omo-transfobia e presto in catalogo on demand
  • proposte dalla rassegna L’8 MARZO SEMPRE e dai cataloghi Freee! e on-demand di streeen
 

Il cinema di Ottavio Mai e Giovanni Minerba

“Non è per niente facile precorrere i tempi. Tanto per cominciare perché precorrere i tempi significa non avere modelli, seguire l’istinto, rispondere alle urgenze che senti (da solo o come parte di una minoranza), urgenze che intorno trovano solo sguardi vacui e risposte biascicate, quando non – parola veramente terribile – prudenza. Non deve essere stato facile per Ottavio Mai e insieme a lui per Giovanni Minerba precorrere i tempi nel modo in cui lo hanno fatto. Con coraggio e senza prudenza.” Ivan Cotroneo

Precorrendo i tempi Ottavio Mai capisce per primo quanto sia necessaria la rappresentazione per la comunità omosessuale. Attivista del FUORI, insieme a Giovanni Minerba inventa nel 1986 “Da Sodoma a Hollywood” – Festival Internazionale di Film con Tematiche Omosessuali (oggi Lovers Film Festival). Ottavio ci lascia nel 1992, mentre Giovanni Minerba continua ancora oggi ad essere una figura di riferimento per il mondo LGBTQ+.
I film della retrospettiva verrano proposti gratuitamente per tutto il giorno ogni venerdì del mese di giugno, per poi entrare nel catalogo on demand di Streeen.

Ricordare Ottavio Mai, creatore, insieme a Giovanni Minerba del Festival Internazionale di Film con Tematiche Omosessuali, a trenta anni della scomparsa, é ripercorrere la sua vita, le sue Opere, tutto quanto era stato “registrato” dai suoi occhi, che vedevano un mondo essenziale e naturale.

Le storie di vita quotidiana vengono da lui restituite attraverso un messaggio essenziale e scabro, tipico del bambino poeta, che sempre ha abitato in lui, incantato dalle straordinarie potenzialità dei mezzi espressivi, con la sua cifra stilistica, la sua passione complice ma distaccata, il suo scandaglio provocatore e “accusatore”, mai tanto attuale, mai tanto rimpianto.

“Celebrare” il lavoro e la vita di Ottavio Mai significa ravvivarne il ricordo, significa infondere linfa vitale all’inesausta dedizione di chi ha proseguito sul suo cammino, significa “educare” le giovani generazioni al concetto di tolleranza, di rispetto e di civiltà.

   

Programma Il cinema di Ottavio Mai e Giovanni Minerba

Dalla vita di Piero (Ottavio Mai, Italia, 1982, 60′) – Freee! – venerdì 12 giugno 2020
Piero ha 26 anni, lavora in una macelleria, vive con la madre e la sorella, è fidanzato da anni con Tiziana. Qualcosa non va nella sua vita, la madre lo intuisce e i loro rapporti sono tesi. Un giorno però… Leggi di più…
Messaggio (Ottavio Mai, Italia, 1983, 29’) – Freee! – venerdì 12 giugno 2020
Quando inizia una storia d’amore, le differenze, i lati negativi caratteriali, le esigenze personali, vengono immolate sull’altare dell’amore…. Leggi di più…
 
La staticità di un corpo (Ottavio Mai, Italia, 1988, 8’) – Freee! – venerdì 19 giugno 2020
I Moti, le Dinamiche, di un’insegnante per un suo giovane allievo. Leggi di più…
Io non sono come te… (Ottavio Mai, Italia, 1984, 25′) – Freee! – venerdì 19 giugno 2020
“Se mi incontri fai finta di non conoscermi”, “Io non sono come te”, sono frasi ormai classiche nel rapporto omosessuale “furtivo e velato”. Leggi di più…
Da Sodoma a Hollywood (Il Festival del vizio) (Ottavio Mai, Italia, 1989, 35′) – Freee! – venerdì 19 giugno 2020
Raccontata, vissuta e “immaginata”, anche ironicamente, dai protagonisti, la storia di “Da Sodoma a Hollywood”, Il Festival del Cinema con Tematiche Omosessuali. Leggi di più…
 
Più vivo di così non sarò mai (Ottavio Mai, Italia, 1985, 13′) – Freee! – venerdì 26 giugno 2020
Attraverso la lettura di alcune poesie di Sandro Penna un ragazzo, come per incanto, ne “rivive” visivamente alcune, quasi fosse lui stesso il Poeta. Leggi di più…
Partners (Ottavio Mai, Italia, 1990, 60′) – Freee! – venerdì 26 giugno 2020
Generalmente ognuno di noi sogna un partner ideale con cui trascorrere serenamente almeno una parte della propria esistenza. Purtroppo, non accade spesso che questo sogno si realizzi… Leggi di più…
 

Sabato 20 Giugno 2020 – il Pride a Torino

Sabato 20 giugno, giornata in cui avrebbe dovuto svolgersi il Pride a Torino, vi riporteremo fra le strade e le piazze con la proiezione di Pride 80, un documento storico, realizzato dal FUORI che testimonia gli albori delle lotte LGBTQ+ nel nostro paese.

Pride 80 (Italia – 26′) Freee! – sabato 20 giugno 2020
Leggi di più…
 

In collaborazione con Divine Queer Film Festival

Metamorfosi (Veet Sandeh, Monica Affatato, Luciano D’Onofrio – 37′) – Freee! SOLO SABATO 27 GIUGNO – 51° anniversario dei moti di Stonewall
La strada dell’eccesso porta al palazzo della saggezza
(Divine Queer Film Festival 2015)
Leggi di più…
Gesù è morto per i peccati degli altri (Maria Arena, Italia, 2014, 90′)
Tra fede religiosa, amore e sogni per un futuro migliore, come novelle Samaritane, le buttane di San Berillo si raccontano attraverso aperti dialoghi tra le vie del loro quartiere, rivendicano i loro diritti, presentano l’intimità delle loro famiglie e della loro solitudine davanti alla porta in attesa dei clienti. Chi sarebbero loro dopo la ‘riqualificazione’ del quartiere?
(Divine Queer Film Festival 2019)
Leggi di più…
 

Prossimamente dal DQFF

Sunken-Plum-poster-210x300
Sunken Plum (Xu Xiaoxi e Roberto F. Canuto, Cina, 2018, 20’)
In una città cinese, una donna transgender riceve la notizia della morte di sua madre. Essendo l’unico “figlio”, si sente obbligata a tornare nel suo villaggio natio tra le montagne, anche se dovrà nascondersi da famiglia e amic*. Una storia di orgoglio e autodeterminazione.
(Divine Queer Film Festival 2019)
Off-Broom-212x300 - Copia
Off broom (Roald Zom, Olanda, 2018, 29’) –
Rein è il portiere transgender di una squadra di Quidditch, lo sport emergente inventato da Harry Potter. Mentre la squadra si prepara a partecipare ai giochi europei in Italia, Rein racconta il suo processo di autodeterminazione.
(Divine Queer Film Festival 2019)
 

Dal nostro catalogo

Lina Mangiacapre artista del femminismo (Nadia Pizzuti – Italia – 92’) –
Lina Mangiacapre ha lasciato una vasta produzione come pittrice, romanziera, poeta, regista di cinema e di teatro, indicando percorsi originali per la libertà delle donne. Per lei l’arte e la creatività erano forme di lotta politica, così come erano politiche le azioni performative che conduceva con il suo collettivo, le Nemesiache. Leggi di più…
 
Condividi sui social
Altri articoli