Resistenza creativa Un film di Rodolfo Colombara, Emanuela Peyretti

“Da quando sono immobilizzato, scrivo. Con gli occhi.
Creare è resistere. Resistere è vivere”

L’esperienza da malato di SLA di Alberto Damilano, e il suo modo di affrontarla, la sua ricerca di una nuova dimensione di vita, come medico, marito e padre, che passa anche attraverso la scrittura.

Alcuni passaggi dell’evolversi della malattia e delle emozioni che questa comporta sono narrate in maniera efficace in Questa notte è la mia, il primo romanzo di Alberto, edito da Longanesi, scritto interamente con il solo uso degli occhi. Proprio per questo la parola è lasciata, in alcuni momenti del film, al romanzo, mediante la drammatizzazione di alcuni passaggi, messi in scena da cinque attori, che danno vita ai personaggi creati da Alberto.
Tra gli attori, figura anche la giovane e bravissima Micol Damilano, figlia di Alberto, che attraverso l’interpretazione delle parole del padre, trova una dimensione a lei più congeniale, rispetto all’intervista documentaria, per comunicare le proprie emozioni rispetto alla rivoluzione che la malattia ha portato nella loro vita familiare.

Un misto di realtà emozionante e finzione autenticamente vera, come solo la vita può essere. Questo vuole diventare il film, offrendo allo spettatore un nuovo punto di vista emotivo, intellettuale e politico su un tema complesso come quello della malattia.

Alberto è un medico, originario di Fossano, nel cuneese. Si trasferisce a Torino per lavorare con i pazienti psichiatrici e i tossicodipendenti.

Pochi giorni dopo il suo 54° compleanno inizia a percepire difficoltà nei movimenti. Qualche mese dopo la diagnosi non lascia scampo: ha la SLA, la Sclerosi Laterale Amiotrofica, una malattia neurodegenerativa che immobilizza tutti i muscoli, tranne quelli degli occhi, e lascia la mente lucida. Il decorso di Alberto è rapidissimo e, dopo appena 2 anni, è immobilizzato a letto, con un tubo in gola per respirare e uno in pancia per mangiare. Per parlare usa gli occhi, digitando ogni lettera, ogni virgola, ogni spazio con un battito di ciglia.

E’ proprio in questo modo scrive il suo primo romanzo, Questa notte è la mia, che narra la storia di Andrea, un giornalista che viene colpito da una malattia analoga a quella di Alberto, che lo sprona a rimettersi in gioco, professionalmente e privatamente.

Cast

Sceneggiatura: Rodolfo Colombara, Emanuela Peyretti
Testi: Alberto Damilano

Intervistati: Alberto Damilano, Francesca Giordani, Andrea Calvo
Interpreti: Vincenzo Galante, Micol Damilano, Paolo Mazzini, Federico Bava, Nadia Ferrante

RegiaRodolfo Colombara, Emanuela Peyretti Produttore, GeneriDocumentario, Lungometraggio Durata 125' Anno 2017 Nazione Italia Formato HD Tag emanuela Peyretti / Rodolfo Colombara
nessuna immagine presente
Trailer Resistenza creativa
Resistenza creativa