Voci Un film di Vanni Vallino

A trent'anni dalla legge Basaglia il nostro filmato vuole raccontare l'esperienza di un tempo che sembra ritornare. La chiusura del manicomio di Novara significò, allora, la fine di un luogo tragico e desolato che, con il suo clima di violenza e di sopraffazione, con la sua totale frustrazione dei bisogni elementari, con le sue condizioni di vita spesso inumane, invece di curare, paradossalmente, creava patologia. Il nostro breve documentario “passa" attraverso vecchi corridoi, stanze abbandonate, oggetti ritrovati che, grazie alle voci delle cartelle cliniche di allora, riportano alla memoria sofferenze mai dimenticate. La chiusura del manicomio fu dunque un atto di coraggio che nasceva da un’atmosfera, a quel tempo diffusa, di attenzione e di difesa nei confronti dei deboli, dei folli, dei diversi. Un’atmosfera ben lontana dalla cultura di oggi che si sta rivelando sempre più sensibile ai rapporti di forza piuttosto che ai rapporti di sostegno, pronta ad emarginare, per timore, chi, con la sua follia, ci ricorda inevitabilmente che le sue emozioni, i suoi desideri, i suoi pensieri, le sue paure sono in fondo le emozioni, i desideri, i pensieri e le paure che vivono nelle regioni più profonde del nostro cuore e della nostra mente. E’ per questo che riteniamo opportuno ricordare, ancora una volta, il manicomio, luogo di reclusione e di sofferenza un tempo, tragica metafora della esclusione oggi.

RegiaVanni Vallino GeneriCortometraggio Nazione Italia Tag Vallino Vanni