Dove tutto è (cattivo, è cosa buona conoscere il peggio) Un film di Lucio Lionello e Alessandro Tannoia

Il tempo: il suo trascorrere e l’impossibilità di fermarlo. Il mondo “scontornato", a sé, di un giovane.

Un giovane torna a casa tardi. E’ solo. Guarda la televisione. Si fa una sigaretta. Si annoia. Beve.

Stanco, con la mente annebbiata, si corica. I suoi sogni rispecchiano la realtà appena vissuta. Al mattino esce di casa.

Cammina per la città. Scombussolato.

Alcuni pensieri prendono forma nel suo cervello. Davanti ad un bar incontra degli amici. Si siede con loro. Rifiuta una loro offerta. I precedenti pensieri lo investono. Cambia idea: torna indietro. In aperta campagna il giovane prova le sue capacità: la povertà dei vinti. Il “duello” finale.

Cast

Regia, sceneggiatura, fotografia, scenografia, montaggio: Lucio Lionello, Alessandro Tannoia
Suono: Leonardo Meacci, Lucio Lionello, Alessandro Tannoia
Interpreti: Marco Bertolino, Giuseppe Verardi, Mario Carsana, Fulvio Caresana
Produzione: SpontaneaMente, 1990
Formato: 16mm b/n, 17'

RegiaAlessandro Tannoia, Lucio Lionello ProduttoreSpontaneamente GeneriCortometraggio, Sperimentale Durata 16'41" Anno 1990 Nazione Italia