Daniele Gaglianone

GaglianoneDaniele

Daniele Gaglianone (Ancona, 1966) nel 1991 ha iniziato a collaborare con l’Archivio nazionale cinematografico della Resistenza. Ha girato cortometraggi di fiction e documentari, come La ferita (1991), premiato al festival Cinema Giovani di Torino. Nel 2000 ha esordito nel lungometraggio con I nostri anni, selezionato alla Quinzaine di Cannes, e nel 2004 Nemmeno il destino ha vinto il Tiger Award a Rotterdam. Con Rata neće biti (la guerra non ci sarà) ha vinto il premio speciale della giuria al Torino Film Festival e il David di Donatello per il miglior documentario. Nel 2017 ha presentato al Festival di Locarno Granma, mediometraggio realizzato insieme al regista nigeriano Alfie Nze.

FILMOGRAFIA

filmografia essenziale/essential filmography
Nella solitudine del sangue (cm, 1990), Era meglio morire da piccoli (cm, 1992), L’orecchio ferito del piccolo comandante (cm, 1994), La carne sulle ossa (cm, 1996), I nostri anni (2000), Le domeniche del Signor Mantaut (doc., 2003), Nemmeno il destino (2004), Alle soglie della sera (doc., 2005), Rata neće biti (la guerra non ci sarà) (doc., 2008), Pietro (2009), Ruggine (Rust, 2011), La mia classe (2013), Qui (doc., 2014), Granma (coregia/codirector Alfie Nze, mm, doc., 2017), Dove bisogna stare (doc., 2018).

Nazionalità: Italia

Film

La Mia Storia Si Perde E Si Confonde Note per un film Afghano Rata neće biti (La guerra non ci sarà) Qui I nostri anni